Fondirò

fondiro

VITIGNI UTILIZZATI, ETÀ E CONTRADA
Una particolare selezione aziendale definita V12 propagata partendo da un antico biotipo di Perricone. Impianti precedenti al 1990 in contrada Fondirò.

TIPO DI CONDUZIONE
Impianti fitti ad oltre 6000 ceppi per ettaro. Potatura a cordone speronato con scacchiatura in fase e controllo della carica con diradamento dei grappoli in invaiatura. Vendemmia a maturazione organolettica avanzata per sostenere complessità e struttura.

TECNICA DI VINIFICAZIONE
Le uve vengono raccolte in cassettine da 16-18 kg, a maturità polifenolica raggiunta. Vengono successivamente sottoposte a pigia diraspate e termo condizionate, nonché avviate ad una macerazione fermentativa a freddo per 24-48 ore. Dopo l’avvio della fermentazione, attivata con lieviti selezionati, la massa macera per 10-15 giorni e successivamente svinata con separazione dalle vinacce.

AFFINAMENTO
Il vino ottenuto ha effettuato la fermentazione malolattica e, successivamente, messo a maturare in contenitori di acciaio inox (50%) e in parte in barriques di rovere (50%), non nuove, dove ha sostato per circa 18 mesi. Trascorso questo periodo è stato ri–assemblato e messo, ulteriormente, a maturare per qualche anno in fusti di inox a temperatura controllata. Dopo l’imbottigliamento il prodotto è rimasto, per un minimo di otto mesi in magazzino termo condizionato, prima della messa in commercio.

COLORE
Rosso intenso con riflessi violacei.

PROFUMI
Fragrante e complesso, fortemente caratterizzato da sentori di fiori rossi appassiti e mora matura. Leggere note boisè incoronano il profumo regale di questo intrigante vino.

SAPORE
Caldo ma con spiccata freschezza acidica a garanzia di una lunghezza degustativa. Morbido e dolce allo stesso tempo per evidenziare la perfetta maturità delle uve e la corretta tecnica enologica di vinificazione.

TENORE ALCOLICO
14% Vol.

ABBINAMENTO AI CIBI
Carne alla griglia con particolare predilezione per carni rosse di buona marezzatura (Black Angus), tagli di suino Iberico, arrosti, selvaggina (cinghiale, cervo, capriolo) e formaggi di media stagionatura.

TEMPERATURA DI SERVIZIO
16-18° C.