Gli artisti del panino

Fondirò

Le bancarelle del mercato di Ortigia sono sempre fonte di piacevoli e gustose sorprese. Qui si può trovare del pesce fresco, ortaggi, frutta e quanto di meglio il territorio sa offrire. Il tutto condito da una splendida atmosfera e circondato da un luogo bellissimo a conferma di una vocazione turistica.
Fra i negozi cresciuti del mercato si è fatto notare, negli anni, il Caseificio Borderi.
Il Caseificio Borderi vanta una storia decennale: deve la sua nascita a Don Pasquale Borderi che si occupava della produzione e del commercio di oli di oliva extravergini siciliani, che nel 1930 decise di ampliare e di diversificare la propria offerta, includendo nel suo listino anche i formaggi tipici siciliani.

Nel 1998, divenuto ormai mastro casaro, Andrea Borderi dà vita, insieme ai figli, all’azienda di famiglia: il Caseificio Borderi, raffinato caseificio artigianale sito in Floridia, in provincia di Siracusa. Da allora la famiglia Borderi operando nei mercati di Ortigia, a Siracusa, e di Floridia, ha conquistato la stima e la fiducia di un vasto pubblico privato e aziendale.

Caseificio Borderi ha deciso di affiancare alle proprie produzioni delle raffinate selezioni, tra cui i migliori salumi: salame di cinghiale, salame all’aglio, salsiccia siciliana piccante, salsiccia di tipo felino, guanciale di suino nero dei Nebrodi, salsiccia di suino nero al pistacchio, salsiccia di suino nero al finocchietto, salsiccia di suino nero piccante, salame nero dei Nebrodi, coppa santangelese (dolce o piccante).
Ma anche pancetta steccata, crudo di suino nero dei Nebrodi, crudo di Parma stagionato 24 mesi, mortadella al pistacchio, mortadella al tartufo, salame spagnolo, finocchiona, pancetta coppata, prosciutto cotto, bresaola.

Il Caseificio Borderi spunta da un locale e si affaccia su una piazzetta a ridosso del mare. Su una tenda la scritta Gli artisti del panino. Ha dovuto aggiungere dei tavoli per far accomodare clienti che giungono da ogni dove per assaggiare i famosi ed artistici panini.

Vedendo armeggiare il signor Borderi e Gaetano, che di Andrea Borderi ha sposato la figlia Nazarenza, con verdure, salumi e confetture, imbottendo all’inverosimile delle baguette viene il sospetto che sia un improponibile guazzabuglio di sapori che non c’azzeccano l’uno con l’altro e che il successo di questo posto sia da attribuire soltanto alla dimensione dei panini e non alle loro intrinseche qualità.
Ma mentre attendiamo il nostro turno incominciamo a scorgere nel bancone i nomi di grandi produttori di burrata e di mozzarella di bufala, riconosciamo i salumi di grandi artigiani dei Nebrodi e agli scaffali possiamo apprezzare che gli ingredienti usati sono tutti di grande pregio.

Arrivato il nostro turno, arresi di fronte tanta e qualificata offerta ci affidiamo, più che altro ci abbandoniamo, alle sapienti mani della famiglia Borderi. Il risultato saranno due enormi panini di raro equilibrio gustativo, in cui la freschezza delle verdure è sapientemente misurata con la dolcezza delle confetture che esaltano i sapori ed i profumi dei formaggi e dei salumi. Un panino da applauso che potrebbe tranquillamente meritare il titolo di artistico.
Accanto a questa cornucopia di sapori un’attenta selezione di vini da abbinare ai panini.
Il Caseificio Borderi è aperto solo a pranzo, ma ben oltre le 14,00 così da poter soddisfare anche chi si è attardato al mare. Il pranzo trova il giusto completamento con un cannolo espresso.
Un chiaro esempio di come un panino non debba necessariamente essere fast food, o peggio junk food.